Actions

Work Header

Stranieri

Work Text:

Stranieri

 

“Esmeralda, cerca di capire, non sei più bambina” sussurrò Clopen. Fece sedere la giovane sulle proprie gambe e le accarezzò i capelli. La ragazza appoggiò la testa sulla sua spalla e sbatté le palpebre.
“Non posso vivere nel terrore. Già è così facile, essendo in terra straniera” mormorò. Clopen corrugò la fronte, i segni neri sulle sue gote erano rigati da gocce di sudore.
“Non devi mai sentirti straniera. Questa è la tua terra e anche noi sconfitti ci guadagneremo il nostro posto nel mondo” disse indurendo il tono. Esmeralda gli sorrise, le sue iridi brillarono e socchiuse le labbra in un sorriso.
“Sono convinta che ci riuscirai. Difendi la nostra gente, e me, con la forza che ha solo chi non ha niente da perdere” disse. Clopin ghignò.
“Ci riusciremo insieme, sorellina” rispose.